[as] Tavola periodica degli elementi


Gli elementi chimici riportati nella tavola periodica hanno origini diverse. Idrogeno ed elio, insieme al litio, furono prodotti già durante la nucleosintesi primordiale dopo il Big Bang. I nuclei fino al nichel sono prodotti dalle reazioni di fusione nucleare all’interno delle stelle. Alcuni elementi con numero atomico intermedio (boro e berillio in particolare) sono principalmente prodotti nelle reazioni di fissione, che avvengono durante la propagazione delle ceneri stellari nella galassia. Gli elementi con Z>28 vengono prodotti, a partire dalle ceneri delle reazioni di fusione, con processi di cattura neutronica di tipo s o r (vd. Corsa all'oro, ndr). Gli elementi transuranici e super-pesanti (insieme al tecnezio e al promezio) sono sostanzialmente assenti nel sistema solare e sono prodotti artificialmente in laboratorio.

In basso, le abbondanze degli elementi chimici nel sistema solare. I valori, mostrati in scala logaritmica, sono relativi all’abbondanza del silicio (assunta uguale a 106). L’elemento più abbondante è l’idrogeno, seguito dall’elio. Gli elementi prodotti nelle reazioni di fusione stellare (come C, N, O, Mg, Si, S, Fe, Ni) sono largamente presenti. Il più pesante degli elementi naturali osservati è l’uranio.

 

 


icon-pdf [scarica pdf]

 

Aggiungi commento

INFORMATIVA PRIVACY: http://www.asimmetrie.it/index.php/informativa/
È richiesto un nome (nickname). Dopo la pubblicazione del commento il nickname sarà visualizzato. L'email può essere utilizzata dalla redazione per rispondere al commento.


Codice di sicurezza
Aggiorna

 ©asimmetrie   Istituto Nazionale di Fisica Nucleare / via E. Fermi 40 / 00044 Frascati [Roma] Italia
Ufficio Comunicazione INFN / P.zza dei Caprettari 70 / 00186 Roma Italia
Registrazione del Tribunale di Roma n. 336/2012 del 7 dicembre 2012
powered by Multimedia Service e INFN-LNF servizio di calcolo
Informativa sulla Privacy e Cookie Policy