NOTA! Questo sito utilizza i cookie tecnici.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

 

[as] chi siamo

Asimmetrie è la rivista dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn): una rivista di informazione e divulgazione, piena di curiosità e approfondimenti sulla fisica delle particelle, con infografiche e immagini utili alla didattica. Ogni numero di Asimmetrie è una monografia che si sviluppa attorno a un tema scientifico. La rivista esce con cadenza semestrale, ad aprile e a ottobre di ogni anno.
 

as 22: [errori]

aprile 2017

 

Caro lettore,
La parola errore per un fisico ha un significato positivo, contrariamente a quello che può pensare chi confonde il concetto di errore con quello di sbaglio.

[>]  continua a leggere l'editoriale

  [scarica pdf] oppure vai alla [versione online]
 
 
Image
Al via il bando per partecipare al “Training Camp - Tecniche innovative per Beni Culturali" 16 Giugno 2017
Una scuola per giovani ricercatori che vogliono diventare esperti delle più innovative tecniche scientifiche per lo studio e la conservazione...
[>]  continua a leggere...
Image
Astri vede la prima luce 14 Giugno 2017
Il telescopio Astri ha visto i primi bagliori di luce Cherenkov nella notte tra il 25 e il 26 maggio dal sito astronomico di Serra la Nave,...
[>]  continua a leggere...
Image
Studenti di Fermo campioni del mondo 13 Giugno 2017
Un gruppo di ragazzi del Liceo Scientifico Statale “T.C. Onesti” di Fermo (Marche) ha vinto l’edizione del 2017 della competizione...
[>]  continua a leggere...
Image
Icarus è pronto a partire: segui il suo viaggio 06 Giugno 2017
Ha vissuto in due paesi e sta per intraprendere il suo viaggio verso il terzo. È il più grande apparato sperimentale del suo genere ed...
[>]  continua a leggere...
Image
A caccia dell’anomalia del muone negli Usa 02 Giugno 2017
L’esperimento Muon g-2 che studia il momento magnetico del muone festeggia oggi una tappa fondamentale. I primi fasci di muoni prodotti...
[>]  continua a leggere...

ctf img 7176 v1 smallDark Side-50, il nuovo esperimento per la ricerca di materia oscura, ha presentato i primi risultati alla conferenza Dark Matter 2014, in corso questa settimana alla University of California di Los Angeles. Dark Side-50 ha recentemente avviato la presa dati ai Laboratori Nazionali del Gran Sasso (Lngs) dell'Infn, dove opera in un ambiente protetto dalla radiazione cosmica, grazie ai 1400 metri di roccia del massiccio montuoso che lo sovrastano.

“I dati presentati alla conferenza – spiega Gioacchino Ranucci, della sezione Infn di Milano, uno dei due coordinatori del progetto – scaturiscono dal primo periodo di funzionamento dell’apparato avviato nello scorso mese di novembre, ed è assolutamente rimarchevole che, in un così breve lasso di tempo, sia stato possibile non solo effettuare la messa in opera del rivelatore, ma già produrre risultati di grande implicazione tecnologica, che sottolineano in maniera univoca come l’argon sia una scelta ottimale per le successive fasi di ricerca della materia oscura”.

Il materiale attivo su cui si basa l’apparato è l'argon liquido alla temperatura di -189 °C, che costituisce il bersaglio per l’interazione delle ipotetiche Wimp (Weakly Interacting Massive Particle), ad oggi i più probabili candidati come particelle costituenti la materia oscura. Il bersaglio è circondato da altri due volumi riempiti, rispettivamente, di scintillatore liquido e di acqua, utilizzati per la riduzione e l’identificazione dei segnali di fondo, cioè di tutte quelle particelle che raggiungono l’esperimento ma che non sono di interesse per lo studio. Dark Side-50, finanziato con gli essenziali contributi dell’Infn, della National Science Foundation (Nsf) e del Department of Energy (Doe), nasce dallo sforzo di una vasta collaborazione internazionale in cui partecipano anche gruppi provenienti da Francia, Polonia, Ucraina, Russia e Cina.

box-app4

 

abbonati

 
APP
iOS Android
 


[as] archivio