NOTA! Questo sito utilizza i cookie tecnici.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Editoriale

Cari lettori di Asimmetrie,

Siamo sempre in bilico tra la soddisfazione delle scoperte fatte, che dovrebbero ripagare una carriera di duro lavoro, e lo stupore per le domande che questi momenti di gioia ci pongono immediatamente davanti - quasi a ricordarci che il passo che abbiamo fatto e che ci sembra enorme è poca cosa rispetto a quello che ci aspetta e per cui dovremo ricominciare a lottare da domani.
Cosa è il bosone di Higgs, la prima di queste grandi scoperte degli ultimi anni? L’ultima particella della vecchia fisica o la prima della nuova fisica? E sull’altro fronte, le onde predette da Einstein vengono da due coppie di buchi neri che nella loro danza fatale hanno prodotto un segnale che gli incredibili strumenti messi a punto in un ventennio di lavoro sono stati in grado di rivelare ma ... quei buchi neri non erano previsti da nessuna teoria e che addirittura orbitassero uno intorno all’altro era inimmaginabile! Apriamo una finestra e vediamo un mondo nuovo. Che meraviglia questa scienza che ci costringe a ripensare il futuro delle nostre ricerche, che ci offre delle opportunità straordinarie di esplorazione, ma ci ricorda duramente quanto dobbiamo umilmente accettare la nostra ignoranza.
È questo lo spirito di questo numero di Asimmetrie: bisogna sempre andare avanti e vedere cosa c’è “next”! Con l’entusiasmo di percorrere strade sconosciute e la sensazione, in fondo quasi gradevole, di non sapere dove portano. Fino alla prossima stazione, un’altra scoperta e altri percorsi su cui avviarsi. Ricordiamocelo e non vergogniamoci di dire che il 95% dell’universo in cui viviamo non sappiamo di cosa sia fatto. Una affascinante sfida per giovani ambiziosi!

 

Buona lettura.

Fernando Ferroni
presidente Infn

 

icon-pdf [scarica pdf]

 

Pin It

Aggiungi commento

INFORMATIVA PRIVACY: http://www.asimmetrie.it/index.php/informativa/
È richiesto un nome (nickname). L'email è facoltativa. Dopo la pubblicazione del commento il nickname sarà visualizzato. L'email può essere utilizzata dalla redazione per rispondere al commento.


Codice di sicurezza
Aggiorna